Quali sono gli strumenti per una corretta pulizia dei denti?

Esistono numerosi strumenti per la pulizia dei denti, ma i più importanti sono sicuramente lo spazzolino e il filo interdentale. Questi due strumenti permettono la rimozione meccanica della placca batterica, riducendo il rischio di infiammazione delle gengive. Nello specifico, lo spazzolino ideale dovrebbe avere un’appropriata dimensione del manico e della testina in rapporto alla dimensione della bocca e alle capacità del soggetto, setole a testa arrotondata in nylon o poliestere. Al momento, non esiste una tecnica di spazzolamento migliore delle altre. In linea generale, bisognerebbe lavare i denti almeno 2 volte al giorno, per almeno 5 minuti, cercando di seguire un “circuito di spazzolamento” all’interno della bocca e muovendo la testina dal “rosa” (gengiva) al “bianco” (dente). Importantissimo l’utilizzo del filo interdentale o simili (scovolino, in presenza di spazi interdentali ampi e mai nei settori anteriori della bocca), senza l’utilizzo dei quali 2 delle 5 superfici del dente non verrebbero pulite adeguatamente (Cortellini et al., 2005).

Vai alla sezione trattamenti