Cos’è un apparecchio di mantenimento?

Un apparecchio di mantenimento o contenzione è un apparecchio che cerca di “mantenere” l’allineamento dei denti raggiunto alla fine del trattamento ortodontico. Gli apparecchi di mantenimento possono essere fissi, solitamente “incollati” dietro la superficie dei denti, o rimovibili. Gli apparecchi rimovibili possono essere a loro volta delle mascherine trasparenti che avvolgono la superficie dei denti o altri tipi di apparecchi ortodontici. Sebbene non esista un consenso unanime sulla durata di utilizzo degli apparecchi di mantenimento, i protocolli più accreditati consigliano di mantenere questi apparecchi, soprattutto quelli inferiori, il più a lungo possibile. Per quanto riguarda gli apparecchi rimovibili, è indicato indossarli almeno di notte per i primi anni dopo il trattamento ortodontico, dopodichè è possibile ridurre gradualmente il loro utilizzo (Littlewood et al., 2016).
Senza gli apparecchi di mantenimento, i denti potrebbero tornare nella loro posizione iniziale. I denti, infatti, tendono a muoversi durante tutto l’arco della vita. I denti inferiori si muovono più facilmente rispetto a quelli superiori (Steinnes et al., 2017).


Fonti
Littlewood SJ, Millett DT, Doubleday B, Bearn DR, Worthington HV. Retention procedures for stabilising tooth position after treatment with orthodontic braces. Cochrane Database Syst Rev. 2016 Jan 29;(1):CD002283.
Steinnes J, Johnsen G, Kerosuo H. Stability of orthodontic treatment outcome in relation to retention status: An 8-year follow-up. Am J Orthod Dentofacial Orthop. 2017 Jun;151(6):1027-1033.